Moretta Fanese il salotto delle ruote grasse


facebike community
vieni con il moretta team

 

Perchè amo la Mountainbike?

 

Testimonianze di chi ama la mountain bike e perchè
(pre ragioni di privacy i nomi riportati sono di pura fantasia)

Tina dice: “grazie alla mountain bike ho persino smesso di fumare...anche perche’ l’aria fresca che ti entra nei polmoni quando sali sul crinale di una montagna o costeggi un sentiero con vista mare come a pesaro ti riempie i polmoni di postivita’. e cose’ anche il fumo cominci a vederlo come un limite per fare quello che ti piace e smettere di fumare e’ stato meno difficle di quanto credessi”

Giacomo racconta: “ero un tipo piuttosto solitario e non avrei mai conosciuto tutti questi biker se non fosse stato per l’idea lanciata da moretta team di “mtb per tutti”...ho trovato alcuni post su facebook che mi hanno incuriosito...mi sono aggregato ad un primo giro in compagnia, ed e’ stato amore a prima vista...ora conosco oltre 50 nuovi compagni di uscite e ogni settimana trovo sempre qualche amico con cui fare un giro in bicicletta, fermarmi a mangiare in ottima compagnia...

Adele spiega: “dopo la prima uscita con le ragazze del moretta team ho fatto subito un controllo medico: mi sembrava scoppiasse il cuore in cima alle salite. il dottore mi ha detto che a parte qualche chilo di troppo stavo benissimo...e allora potevo “darci sotto”...e la voglia mi e’ venuta pedalando...ogni settimana una uscita diversa, sempre nuove conoscenze..e posti nuovi da visitare...nei primi tre mesi ho perso 8 kg ridendo!

il parere di Andrea (fondatore del moretta team): “l’idea mi e’ venuta un giorno vedendo la nonna lina scendere su un solo pedale su una strada in discesa e ho pensato: questo sport puo’ farlo chiunque... e farlo in compagnia mette buon umore. moretta team non e’ una squadra o un gruppo ma una idea: molti lo hanno chiamato “progetto di bicicletta sociale”, e infatti la bicicletta permette di socializzare...fare sport in compagnia aiuta la gente a superare certe barriere caratteriali. e non dimentichiamo che fa bene alla salute!”


Il parere dello psicologo dott. Raniero Bastianelli >>

UNA delle cose da NON FARE MAI in BICICLETTA!

REGOLE DI COMPORTAMENTO DEL BUON BIKER

  1. Monti, colline e campagne sono di tutti, e tutti hanno il diritto di goderne. Evitiamo quindi che il nostro mezzo possa essere causa di disturbo per gli altri. Quando si incontrano escursionisti a piedi, avvicinarsi lentamente, farsi sentire senza spaventarli, magari con un cenno di saluto e procedere con cautela; se il sentiero è stretto dare la precedenza. La gente giudicherà la mountain bike dal vostro comportamento. Parlare a voce alta nei boschi e tra le montagne è considerata maleducazione. Urlare per richiamarsi a distanza non ha senso: munirsi di ricetrasmittenti per tenere unito il gruppo è una ottima soluzione.
  2. Indossare sempre il casco. Controllare sempre la velocità ed affrontare le curve prevedendo che vi si possa incontrare qualcuno. L'andatura va commisurata al tipo di terreno e all'esperienza di ciascuno
  3. Restare sui percorsi già tracciati per non arrecare danni alla vegetazione e limitare l'erosione del suolo evitando di tagliare per pascoli o terreni molli. Evitare inutili frenate brusche o derapate. Soprattutto in discesa e in caso di terreni soffici, questi comportamenti possono favorire il dissesto dei sentieri e il formarsi di solchi, i quali, a lungo andare, agevolano l'azione erosiva delle acque.
  4. Non spaventate gli animali, siano essi domestici oppure selvatici. Date loro il tempo di spostarsi dalla vostra strada.
  5. I rifiuti non solo sono brutti a vedere, ma costituiscono una grave fonte di inquinamento per il suolo e i corsi d'acqua. In certi casi possono anche rappresentare un pericolo per gli altri escursionisti. Abituiamoci a riportare a casa tutti i nostri rifiuti (e magari anche quelli abbandonati da turisti maleducati).
  6. Rispettare le proprietà pubbliche e private inclusi i cartelli segnaletici, lasciando i cancelli così come si sono trovati. Rivolgersi possibilmente ai proprietari per chiedere il permesso di entrata nei loro terreni. Vietato l'ingresso spesso significa solo: per favore chiedere il permesso.
  7. Prestiamo la massima attenzione in caso di passaggio attraverso i parchi, riserve, oasi naturalistiche, sentieri natura o altre zone di particolare interesse ambientale. Sarà bene informarsi circa l'esistenza di eventuali vincoli o norme da seguire.
  8. L'escursionismo in mountain bike è una pratica sportiva impegnativa che richiede una certa preparazione fisica. Per evitare che ad altri tocchi la seccatura di venirci a togliere dai guai, è meglio scegliere dei percorsi adeguati alle proprie capacità e conoscenze.
  9. Essere sempre autosufficienti. Meta e velocità media verranno stabiliti in funzione dell'abilità personale, dell'equipaggiamento, del terreno, delle condizioni meteorologiche esistenti e di quelle previste.
  10. Non viaggiare da soli in zone isolate e se si devono coprire lunghe distanze, comunicare la destinazione ed il programma di viaggio.
  11. Il territorio a disposizione delle nostre mountain bike è amplissimo. E' inutile, quindi, ammassarsi tutti negli stessi luoghi e frequentare i soliti affollatissimi sentieri, correndo il rischio di creare situazioni di tensione con gli altri escursionisti. Il transitare su percorsi meno battuti, inoltre, diluisce l'impatto ambientale della bicicletta sul territorio.
  12. Rispettate la filosofia del ciclo escursionismo tesa al minimo impatto con la natura. Limitarsi a scattare fotografie e lasciare impronte leggere, se possibile neanche quelle, portandosi via solamente bei ricordi.

A questo, ci permettiamo di aggiungere un altro consiglio: in qualsiasi strada, anche la più remota, tenere rigorosamente la destra. Troppe volte abbiamo visto ciclo escursionisti tagliare le curve a sinistra e sfiorare l'incidente. Diffondiamo pertanto questi semplici consigli o regole, ne trarremo solo benefici.

 

 

 
   
Il materiale presente nel sito è puramente indicativo. L'utilizzo libero e personale delle informazioni contenute all'interno del sito e scaricabili rimane di responsabilità dell'utente. Non ci si assume nessuna responsabilità giuridica nel caso di incidente o danni di qualsiasi genere ed origine a cose o persone nell'uso del citato materiale.